FRATERNITA’ SCOUT EUROPEA

UN EVENTO UNICO IN EUROPA

Dove

Saint-Evroult-Nôtre-Dame-du-Bois
Normandia – Francia

Chi

12000 guide e scouts da 18 paesi.

Parteciperanno non meno di 1500 squadriglie,

vivendo un grande campo scout e celebrando la fraternità europea.

Quando

dal 3 al 10 agosto 2014

ULTIME NOTIZIE

L’Eurojam 2014 si basa sul motto “venite et videte” (venite e vedete!). E’ un invito che Gesù fa ai discepoli di Giovanni Battista sulle rive del fiume Giordano che gli hanno appena chiesto: “Maestro, dove abiti?”

In questo semplice dialogo emerge l’incontro di due desideri profondi: quello di un uomo che cerca Dio e quello di Dio che vuole aprire i tesori della propria dimora ad ogni uomo. Entrambe queste parole “Venite e vedete” risuonano in noi come un invito personale di Gesù a seguirlo. Lui che illumina il sentiero delle nostre vite e ci disseta.

Guide ed esploratori sono chiamati ad esplorare le fondamenta dello scoutismo europeo e le vite delle loro sorelle e dei loro fratelli da altre parti d’Europa. Sono sia la Legge sia la Promessa, valori condivisi e vissuti da tutti i membri dell’Unione Internazionale Guide e Scouts d’Europa, che vi invitano a “venire e vedere”: la Legge e la Promessa sono fondamenta per lo scoutismo europeo e tracciano la strada per la vita dei giovani.

Robert Schuman

FESTA DELLA PACE

Gli europei della prima ora sono fedeli ai loro impegni. Nel 1956 a Colonia una manciata di giovani provenienti dall’Austria, dalla Francia e dalla Germania, assetati di pace, gettarono le fondamenta della grande fratellanza delle Guide e degli Scouts d’Europa.

Anche l’Eurojam 2014 è un evento altamente simbolico che avviene sotto il patronato di Robert Schuman, uno dei padri dell’Europa, del quale è prossima la beatificazione. L’Eurojam 2014, che si svolgerà durante il centenario della Prima Guerra Mondiale, rimarrà un’esperienza indimenticabile per i 10000 scout d’Europa, giovani costruttori di pace.

  • L'Europa si costruisce con azioni concrete che creano anzitutto una vera solidarietà.

    Robert Schumann

LA VIA DELLA FIDUCIA

12000 europei cristiani si recheranno a Lisieux, un luogo di pellegrinaggio dove celebreremo la figura di Santa Teresa del Bambino Gesù, proclamata Dottore della Chiesa da Giovanni Paolo II. Patrona delle missioni anche se non ha mai lasciato il Carmelo, Santa Teresa invita tutti gli esploratori e tutte le guide a camminare con fiducia sul cammino di affidamento spirituale.

Ha trasmesso una spiritualità autentica e reale, dove ogni cosa è fondata sulla fede nell’amore di Cristo.

  • Più vi farete poveri e maggiormente Gesù vi amerà... è la fede, niente più della fede, che conduce all'Amore.

    SANTA TERESA

Santa Teresa

Programma dell’evento

1 / VENITE ET LABORATE !

Venite e lavorate!

Seminario tecnico
E’ un’attività tra due squadriglie. Lo scopo dell’atelier è quello di scambiarsi una tecnica scout o un’attività manuale preparata a casa. Durante l’anno due squadriglie sono entrate in contatto e hanno iniziato a lavorare sul programma. L’attività è divisa in due incontri, ognuno dei quali si svolgerà nell’angolo di una delle due squadriglie e durerà circa 2-3 ore. L’obiettivo è quello di sviluppare l’intraprendenza e la creatività.

2 / VENITE ET GAUDETE !

Venite e gioite!

Cena festosa e veglia
Questo è un incontro tra tre squadriglie. Si incontreranno nell’angolo di una delle squadriglie e prepareranno la cena insieme. La cena sarà composta da un piatto speciale proposto da ogni squadriglia. Per mantenere un clima festoso, ogni squadriglia dovrà animare la cena con un gioco, un canto o una breve scenetta. Questa è un’opportunità unica per sperimentare un incontro interculturare in tempo reale.

3 / VENITE ET COGNOSCITE !

Venite e conoscete!

La giornata dello scambio
La giornata di scambio è un momento privilegiato per scoprire veramente la “città nei boschi” qual è l’Eurojam. La squadriglia si potrà muovere liberamente all’interno del posto per visitare le altre costruzioni, incontrare persone, scambiare distintivi, immaginare nuovi giochi. Esplorare il campo sarà l’occasione per trascorrere del tempo insieme e per scoprire cose nuove.

4 / VENITE ET LUDITE !

Venite e giocate!

La giornata di Unità
Questa giornata è libera da attività gemellate. E’ stata pensata come una giornata in famiglia, da condividere con le squadriglie della stessa Unità. I capi unità e le squadriglie vivranno questa giornata in base a un programma che hanno sviluppato insieme durante l’anno per rafforzare i legami di amicizia che si sono creati durante il campo. Verranno proposte attività specifiche differenti, in base alla scelta di ogni singola unità (servizio, visite, giochi)

5 / VENITE ET ADIUNGITE !

Venite ed unitevi!

Giornata opzionale
Guide e Esploratori, tramite una piattaforma internet, propongono un gemellaggio con un’altra unità per organizzare un’attività congiunta. Tutta l’organizzazione viene gestita direttamente dai ragazzi tramite internet e questo permetterà loro di realizzare un progetto autentico nelle sue varie fasi, sviluppando la conoscenza reciproca e la comunione d’intenti. Vera scatola di idee, questa giornata è un laboratorio vivente di inventiva e ingegno Scout.

6 / VENITE ET VINCITE !

Venite e vincete!

Il Grande Gioco
Il Grande Gioco è la giornata più attesa da esploratori e guide e riflette perfettamente la pedagogia scout che si fonda sul gioco e l’immaginazione. Connesso con l’eredità culturale europea, il tema ci guida alla fraternità tra nazioni e alla comunità della Chiesa.

Durante l’anno le giovani guide ed esploratori hanno scelto il loro gioco e si sono preparati per parteciparvi come protagonisti. Un modo perfetto per scoprire i cinque obiettivi Scout che devono costituire il grande gioco.

7 / VENITE ET RECONCILIATE !

Venite e pregate!

Il pellegrinaggio

Riconoscere se stessi in uno stile scout comune
Sperimentare lo stesso “stile scout” quale perno comune per scambiarsi differenti tradizioni ed esperienze

Trovare una nuova Europa
L’incontro tra i giovani appartenenti ai “due polmoni” dell’Europa (occidentale e orientale) – che le scelte politiche hanno tenuto separati per decenni – porta un appello all’unità e un messaggio di sfida per costruire un’Europa sempre più unita.

Gesti forti, integrati nella cerimonia del pellegrinaggio e testimonianze spirituali selezionate mirano a trasmettere ai giovani la comunione tra le nazioni e a farli crescere come artefici di unità.

Figli dello stesso Padre

La certezza di essere figli dello stesso Padre ci unisce aldilà della nostra comune cittadinanza europea. Le stesse radici cristiane ci spingono ad unirci oltre l’appartenenza a differenti chiese. Le guide e gli esploratori dovrebbero avvicinarsi a una personale riconciliazione con Dio attraverso il sacramento della confessione.

Il pellegrinaggio è previsto nei giorni 5, 6, 7 e 8 agosto 2014

STORIA DELL’EUROJAM

I primi campi internazionali si svolgono agli inizi degli anni ’60:

• 1959 a Wasserfall, Repubblica Federale di Germania, con 150 partecipanti.
• 1960 a Saint-Loup de Naud, vicino a Provins nella regione di Parigi in Francia con 200 partecipanti.
• 1962 a Botassart in Belgio con 250 partecipanti
• 1964 a Marburg an der Lahn, Repubblica Federale di Germania con 400 partecipanti
• 1968 a Kergonan in Bretagna, Francia, con 700 partecipanti
• 1969 a Tholey, Repubblica Federale di Germania, con quasi 1000 partecipanti

Per l’Unione Internazionale Guide e Scouts d’Europa l’Eurojam è l’equivalente del Jamboree. La prima traccia di questa terminologia si trova nelle riviste del movimento nei primi anni ’80 e il primo Eurojam si svolse in Francia nel 1984

EUROJAM 1984

A Velles, vicino a Châteauroux (Francia), 5000 Guide e Scouts d’Europa si riunirono da tutte le province dell’europa orientale dall’Andalusia all’Austria, dal Belgio alla Sicilia. Dodici paesi vennero rappresentati per vivere insieme una grande avventura scout di 12 giorni. Il momento principale del campo fu la visita di ventiquattr’ore di Parigi con la Santa Messa nella cattedrale di Notre-Dame.

Velles, Francia

EUROJAM 1994

A Viterbo (Italia), 7500 guide ed esploratori si riunirono da tutta Europa: ovviamente dall’Europa occidentale ma anche dai paesi del centro e dell’est Europa che erano recentemente stati liberati dal comunismo. Un’udienza generale con Papa Giovanni Paolo II ebbe luogo il 3 agosto a Roma, nella Basilica di S. Pietro. Il tema generale del campo fu “Affinché tutti possano essere uno”.

Viterbo, Italia

EUROJAM 2003

A Zelazko (Polonia), 8500 guide e scouts (compresi 2000 francesi e 1500 italiani) si ritrovarono a 60 km da Cracovia. L’Eurojam raccolse i suoi partecipanti attorno al tema “Prendi il largo” (Lc 5, 4) o, in latino, “Duc in altum”. E’ una chiamata che per tutte le guide e tutti gli esploratori significa vivere quotidianamente la loro promessa.

Zelazko, Polonia

Contattaci